domenica 15 settembre 2019



Passi tutta la giornata a imbiancare e sistemare casa, arrivata notte ti siedi stremata sul divano, alzi lo sguardo sulla libreria e ti accorgi di aver lasciato fuori i tre peluche della creatura, che ti fissano a loro volta come tre amici che si sono tirati marci con l'alcool. E sei cosi sfatta dalla stanchezza, da non capire se sia solo una tua impressione o siano realmente messi così. 

venerdì 9 agosto 2019


Tutte le vittorie e tutto il progresso umano riposano sulla forza interiore.

- M. Montessori, La scoperta del bambino.

martedì 6 agosto 2019

Noi siamo pieni di pregiudizi, piuttosto che di saggezza, per quanto concerne la psicologia infantile. Finora abbiamo voluto dominare i bambini dall’esterno con la verga, invece di cercar di sottometterli guidandoli dall’intimo come esseri umani. Ecco perché essi sono passati vicino a noi senza che li sapessimo conoscere.
Ma se noi mettiamo da parte l’artificio in cui abbiamo cercato di avvolgerli e la violenza alla quale siamo ricorsi pensando di poterli disciplinare, essi ci si rivelano sotto tutt’altro aspetto.
La loro gentilezza è dolce e assoluta e il loro amore per il sapere è tale che li rende capaci di superare ostacoli che credevamo li avrebbero distolti dal loro sforzo.

- M. Montessori, La scoperta del bambino.

sabato 3 agosto 2019

Percorso regressivo del padre stremato (0-3 mesi della creatura).

(Tratto da G. Greenberg e J. Hayden, Preparati!)

lunedì 29 luglio 2019

Stimolare la vita, lasciandola però libera di svilupparsi,ecco il primo dovere dell' educatore.

- M. Montessori, La scoperta del bambino.

giovedì 25 luglio 2019

Crediamo erroneamente che il bambino più «ricco di giocattoli», più «ricco d’aiuti» possa essere il meglio sviluppato. Invece la moltitudine disordinata di oggetti è essa che aggrava l’animo di un nuovo caos, e lo opprime nello scoraggiamento.


- M. Montessori, La scoperta del bambino.

lunedì 22 luglio 2019

Cosa resta di una persona quando non ha più i ricordi? Un fantasma intrappolato fra i mondi, senza identità, senza futuro, senza passato. 

- T. Twan Eng, Il giardino delle nebbie notturne.